Torna a tutti gli articoli
Il manuale dell'e-commerce Marketing tips

SEO su Amazon: tecniche e strategie per ottimizzare le schede dei tuoi prodotti

Di , Tempo di lettura: 9 minuti

Anno dopo anno, Amazon continua a regnare ai vertici dei siti di e-commerce più popolari e il 2020 non ha fatto eccezione. Con 180,5 milioni di visite, si afferma ancora una volta come la piattaforma e-commerce più visitata in Italia.

Quindi, se stai vendendo su Amazon, sicuramente non sei l’unica persona che sta facendo di tutto per cercare di posizionare i propri prodotti in cima ai risultati di ricerca. Per aiutarti a renderti visibile a quanti più utenti possibili, in questo articolo esaminerò nel dettaglio la strategia SEO per Amazon.

Nella guida troverai:

  • come redigere e ottimizzare le schede dei prodotti 
  • cosa sono le parole chiave del backend di Amazon e come usarle
  • come utilizzare correttamente le immagini dei prodotti
  • come migliorare le tue recensioni e la sezione delle domande e risposte
  • quali sono i migliori strumenti SEO per Amazon

SEO per Amazon e Google: qual è la differenza?

Essendo un marketplace online, Amazon ha come obiettivo aumentare continuamente le proprie vendite. Ecco perché i prodotti che hanno maggiori probabilità di generare vendite sono anche quelli che si trovano tra i primi risultati di ricerca.

Il search engine di Amazon si chiama A9. È una società separata da Amazon che si concentra sullo sviluppo dei motori di ricerca e sulla tecnologie dell’industria pubblicitaria. Perché si chiama A9? È un gioco di parole: “a” sta per “algorithms” che è seguita da altre 9 lettere. 

A9 determina quali risultati vengono visualizzati in base a dei termini di ricerca specifici. Ciò che distingue maggiormente A9 da Google è l’intento della ricerca. Google è un motore di ricerca universale che si concentra su tutti i tipi di intenti di ricerca, mentre Amazon è specializzato solo in intenti transazionali.

Quando cerco “Shakespeare” su Google, il suo algoritmo deve capire cosa intendo. Sto cercando curiosità su Shakespeare? Immagini del famoso scrittore? Sto cercando di comprare i suoi libri?

Quando vado su Amazon e cerco “Shakespeare” è chiaro che voglio fare un acquisto, molto probabilmente un libro. Quindi, quando lavori sull’ottimizzazione delle inserzioni di Amazon, ti stai rivolgendo a un motore di ricerca il cui obiettivo è generare quante più vendite possibili. 

Ottimizzazione delle inserzioni Amazon: migliora il posizionamento dei tuoi prodotti

I fattori A9 che influiscono sul ranking possono essere raggruppati in 2 categorie:

  • Pertinenza: A9 fa risaltare solo i prodotti più pertinenti rispetto a una determinata ricerca 
  • Prestazione: quanto le visualizzazioni del tuo annuncio si convertono in vendite. 

Maggiore è la pertinenza e la conversion rate del tuo annuncio, più in alto apparirà nei risultati di ricerca di Amazon.

Fattori di pertinenza

La pertinenza della tua inserzione dipende dalle parole chiave che utilizzi. Fortunatamente, con A9, è sufficiente utilizzare una parola chiave solo una volta per classificarla. Questo è molto importante perché ci sono diversi limiti per quanto riguarda il numero di caratteri!

Titoli dei prodotti

Le direttive di Amazon su ciò che funziona meglio con il loro algoritmo di ricerca sono molto trasparenti. Ha persino creato un elenco di parole chiave da utilizzare nei titoli indispensabili per ogni categoria di prodotto e anche delle linee guida per i titoli.

E dico sul serio quando dico “indispensabili”. Nel giugno 2019, Amazon ha annunciato ufficialmente che il suo algoritmo di ricerca avrebbe favorito elenchi di prodotti conformi alle sue linee guida. Le schede che non rispettano questi standard si classificano più in basso nei risultati di ricerca.

Per assicurarti di seguire le sue direttive, ecco le regole principali per creare titoli ottimizzati.

  • Limite di 200 caratteri: suggeriamo di restare entro gli 80 caratteri, che è il numero massimo mostrato sulla maggior parte dei dispositivi mobili.
  • Nessuna frase promozionale, incluse espressioni alla moda come “spedizione gratuita”, “qualità garantita al 100%”, “bestseller” e così via.
  • Nessun carattere speciale: ~! * $? _ ~ {} # <> | *; ^ ¬ ¦.
  • Deve includere parole chiave utili all’identificazione del prodotto, incluse le keyword del titolo menzionate in precedenza.

Le parole chiave del titolo di Amazon variano in base alla categoria, ma questi sono i tipi più comuni che dovresti includere:

  • marca
  • colore / versione
  • materiale
  • tipologia di prodotto
  • linea / serie di prodotti
  • dimensione
  • quantità

Ad esempio, ecco i migliori risultati non sponsorizzati per “felpa con cappuccio”.

risultati felpe con cappuccio amazon seo
Fonte: Amazon

Tutti seguono un ordine di parole chiave:

  • marchio (Goodthreads, Amazon essentials)
  • tipo di prodotto (una felpa con cappuccio o con zip)
  • materiale (pile, jersey leggero)
  • versione (uomo o donna) 

E tutti questi titoli rientrano nel limite di 80 caratteri ottimizzato per i dispositivi mobili.

Rendi i tuoi titoli quanto più chiari possibile: l’acquirente dovrebbe essere in grado di capire se il tuo prodotto è quello che sta cercando in pochi secondi.

Elenchi puntati aka caratteristiche importanti

Su Amazon, gli elenchi puntati non sono solo un elemento di formattazione del testo, possono favorire o meno una vendita e sono un importante fattore SEO. Le parole chiave incluse negli elenchi puntati migliorano anche il posizionamento nei risultati di ricerca.

Come per i titoli degli elenchi, Amazon ha i propri suggerimenti su come scrivere elenchi puntati persuasivi.

Questi elenchi sono un ottimo modo per evidenziare le caratteristiche del tuo prodotto e convincere il tuo potenziale cliente ad acquistarlo. 

Ecco l’esempio di un elenco:

elenco puntato amazon seo
Fonte: Amazon

Questi elenchi puntati forniscono informazioni sulle caratteristiche principali del prodotto abbastanza rapidamente da mantenere l’attenzione dell’acquirente.

Foto del prodotto

Ricordi tutte quelle volte in cui, entrando in un negozio con il pensiero “Sto solo guardando”, hai poi cambiato idea lungo il percorso, uscendo con una busta piena e una carta fedeltà? Alla gente piace fare acquisti con gli occhi. Ecco perché le foto dei prodotti sono una parte cruciale della tua scheda.

A differenza di Google, dove i nomi dei file e i testi alternativi delle immagini possono essere un’altra opportunità per le parole chiave, A9 non ne tiene conto. Quindi, in che modo l’immagine di un prodotto influisce sulle classifiche Amazon?

Foto dei prodotti chiare e accattivanti aumenteranno le possibilità che gli acquirenti facciano click sulla tua scheda e acquistino il tuo articolo. Questo, a sua volta, aiuterà a migliorare la  visibilità A9 perché, come abbiamo già detto prima, il tuo tasso di conversione influisce sulla posizione nei risultati di ricerca di Amazon.

Analogamente ai titoli e agli elenchi puntati, esistono anche linee guida per le immagini e Amazon premia coloro che seguono questi requisiti posizionandoli più in alto nei risultati di ricerca.

Ricorda che c’è una differenza tra l’immagine principale e le immagini aggiuntive. La tua immagine principale è quella che appare come miniatura durante la ricerca. Ulteriori immagini possono essere visualizzate nel tuo annuncio.

Ecco le regole per l’immagine principale:

  • nessun materiale pornografico o offensivo
  • sfondo bianco
  • nessun testo o grafica aggiunti
  • deve essere una foto ad alta risoluzione (non sono consentiti disegni o illustrazioni)
  • illuminazione professionale, con colori dei prodotti realistici
  • solo prodotto
  • il prodotto deve occupare almeno l’85% dell’immagine (libri, musica e film devono occupare il 100%)

Tuttavia, puoi sempre caricare foto supplementari più creative in cui:

  • sono consentiti oggetti aggiuntivi (usali per creare un’atmosfera o per dimostrare la scala delle dimensioni)
  • sono permessi sfondi diversi dal bianco (qui puoi mostrare i tuoi articoli nelle foto lifestyle)
  • si può presentare il prodotto da diverse angolazioni
  • il prodotto e gli accessori devono occupare almeno l’85% dell’immagine
  • sono consentiti testi e grafiche (usali per fornire maggiori informazioni come le dimensioni)
  • non è permesso nessun materiale pornografico o offensivo

Descrizioni dei prodotti 

Usa le descrizioni dei prodotti come un’opportunità per raccontare qualcosa in più su di te, sul tuo marchio e a cosa serve il tuo prodotto. I tuoi clienti apprezzeranno qualsiasi informazione pertinente e di loro interesse.

Se il tuo modello di business è il dropshipping, potresti già avere a disposizione le descrizioni dei prodotti dei tuoi fornitori. È una buona fonte di informazioni, ma assicurati di scriverle personalmente. 

Copiare le descrizioni da altri siti non è contro le regole di Amazon, ma non sarà efficace quanto crearle da zero. Il tuo fornitore crea descrizioni per il proprio sito web sulla base dei criteri di ottimizzazione di Google. Anche se alcune delle parole chiave da utilizzare potrebbero essere le stesse, potresti perdere l’opportunità di posizionarti per altre keyword specifiche per Amazon.

Scrivi le descrizioni dei tuoi prodotti da zero: questo si tradurrà in un posizionamento migliore nei risultati di ricerca.

Parole chiave del backend di Amazon

Dopo aver creato il titolo, gli elenchi puntati, la descrizione e le immagini, puoi agevolare ulteriormente il tuo annuncio con le parole chiave del backend di Amazon. Queste sono parole chiave extra che possono migliorare il posizionamento della tua scheda, ma sono invisibili ai tuoi clienti.

Utilizza le parole chiave del backend di Amazon per utilizzare i termini che non potresti includere in altri testi dell’annuncio. Ad esempio, se vendi una t-shirt da donna, “top da donna” sarebbe una buona parola chiave per il backend.

Ecco le principali linee guida di Amazon per le parole chiave del backend.

  • Nessun termine non correlato o fuorviante (ad esempio, “felpa con cappuccio” per un elenco di t-shirt).
  • Usa uno spazio singolo per separare le parole chiave (evita virgole, punti e virgola e altri simboli).
  • Nessuna parola chiave soggettiva, come “il migliore”, “straordinario”, “unico nel suo genere” e così via.
  • Nessun errore di ortografia comune: Amazon assegna automaticamente i risultati di ricerca corretti ai termini di ricerca con errori di ortografia. Se un acquirente digita “felpa con cappucio”, riceverà automaticamente risultati per “felpa con cappuccio”.
  • Sono consentite abbreviazioni e sinonimi.
  • Limite di caratteri: 250 byte. La maggior parte dei caratteri è di 1 byte per ciascuno, ma caratteri meno comuni come ā o ü possono occupare 2 o più byte.
  • Non ripetere le parole chiave: se vendi giocattoli per cani, non è necessario inserire “giochi per cani, giocattoli per animali domestici, giocattoli per cuccioli”. Risparmia spazio e usa per esempio “giocattoli per cani e cuccioli”.
  • Nessuna parola offensiva o oltraggiosa.

Fattori di prestazione

Più è probabile che un annuncio si converta in una vendita, più in alto apparirà nei risultati. Questo meccanismo è chiamato probabilità di acquisto. Amazon determina questa probabilità di acquisto utilizzando i fattori di prestazione. Ecco come puoi migliorare il rendimento dei tuoi annunci!

Migliora le tue recensioni

Le recensioni dei prodotti rassicurano gli acquirenti riguardo al loro acquisto. Per diventare più affidabili, le recensioni dei prodotti sono un must assoluto.

All’inizio di quest’anno, BigCommerce ha pubblicato i propri approfondimenti sulle recensioni di Amazon, affermando che ottenere le prime 2 recensioni ha fatto saltare i prodotti dei loro clienti dalla pagina 5 alla pagina 2 dei risultati di ricerca. Dopo la decima, sono riusciti a classificarsi nella prima pagina.

Tutto sta nell’ottenere le prime recensioni. L’acquisto di recensioni inventate non è un’opzione poiché Amazon tiene d’occhio questa sezione per evitare quelle false positive.

Fortunatamente ci sono modi per spingere gli acquirenti a pubblicare le loro opinioni riguardo al prodotto e all’esperienza di acquisto complessiva.

  1. Programma Early Reviewer: in cambio di recensioni imparziali dei prodotti, gli acquirenti ricevono 1-3 $ sotto forma di credito Amazon. Il programma costa 60 $ per prodotto ed è applicabile alle schede con meno di 5 recensioni.
  2. Invio di messaggi di posta elettronica ai clienti: prova a inviare e-mail ai clienti che hanno acquistato di recente i tuoi prodotti. Ricordati di mantenere la tua richiesta neutrale. Per facilitare questo passaggio, utilizza un’app di messaggistica venditore/acquirente per Amazon.
  3. Messaggistica ai clienti che hanno contattato l’assistenza clienti: se hai già interagito con i tuoi clienti tramite l’assistenza clienti e li hai aiutati con l’acquisto, puoi provare a contattarli tramite questo canale.
  4. Prodotti in regalo: regala prodotti gratuiti in cambio di una recensione onesta. Se regalare un prodotto ti sembra un po’ eccessivo, puoi provare a lanciare nuove inserzioni con sconti elevati.

Aggiorna la sezione Domande e risposte

Oltre alla sezione delle recensioni, i clienti cercano anche informazioni nella sezione delle  domande e risposte. Non solo il venditore può rispondere alle domande, ma anche i clienti che hanno già acquistato il prodotto, fornendo una social proof alle tue inserzioni. Controlla regolarmente le domande per procurare ai potenziali clienti risposte aggiornate.

sezione domande e risposte amazon
Fonte: Amazon

Scegli il prezzo del tuo prodotto in modo strategico

Offrire prezzi vantaggiosi è probabilmente il punto di forza maggiore per i clienti, ma anche un importante criterio per il posizionamento su Amazon. È fondamentale controllare cosa fa la concorrenza: se vendono i loro prodotti a 10-15 € e il tuo prezzo è 50 €, non c’è quasi alcuna possibilità di posizionarsi nella prima pagina.

I migliori strumenti SEO di Amazon per la ricerca di parole chiave

Ci sono molti strumenti e metodi che tornano utili per definire una strategia SEO e conquistare le prime posizioni dei risultati di ricerca di Amazon.

Inizierò prima col mostrarti come utilizzare la piattaforma stessa come strumento di ottimizzazione. Successivamente, troverai invece strumenti più completi creati apposta per ottimizzare le schede dei prodotti.

Completamento automatico di Amazon

A9, come Google, genera il completamento automatico della ricerca utilizzando i termini più comuni. Ciò rende il completamento automatico di Amazon una preziosa fonte di informazioni che ti aiuterà a prevedere le esigenze dei tuoi clienti.

completamento automatico ricerca amazon
Fonte: Amazon

Digita le parole chiave correlate al tuo prodotto nella barra di ricerca e osserva cosa appare tramite il completamento automatico.

Prendi nota dei suggerimenti e assicurati di appuntarti quali risultati si ripetono di più: sono i più preziosi e dovrebbero essere inclusi nei testi della scheda.

Lista dei competitor

Studia la concorrenza e prendi spunto dai termini usati nelle recensioni e nei testi degli annunci. Presta particolare attenzione a quelli utilizzati nei titoli, negli elenchi puntati e nelle descrizioni dei prodotti. 

Ecco alcuni dei migliori risultati per “felpa con cappuccio” su Amazon:

esempio parole chiave risultati amazon seo
Fonte: Amazon

Sonar di Sellics

Se desideri più dati o ulteriori funzionalità, puoi sempre usare Sonar (creato dalla società Sellics).

Sonar per amazon seo
Fonte: Sonar

La versione gratuita offre già informazioni più che sufficienti: elenca i suggerimenti di parole chiave in base alla tua ricerca e li classifica in base al volume di ricerca. Il volume di ricerca nella versione gratuita è visualizzato con barre. Se hai bisogno di dati specifici, puoi ottenere la versione a pagamento.

AMAZvol Keyword Tool

amazvol
Fonte: AmazVol

Questo strumento per le parole chiave di Amazon è simile a Sonar. AMAZvol ti aiuterà a trovare i termini di ricerca più popolari in base al tuo prodotto mostrandoti alcuni dati sul volume di ricerca (nella versione a pagamento). Inoltre, ti suggerirà automaticamente una categoria di prodotto per ciascuna keyword in base agli acquisti più frequenti per quella parola chiave.

I prezzi variano da 9,99 $ al mese a 199,99 $ all’anno, a seconda delle tue preferenze di fatturazione, rendendolo uno strumento SEO molto conveniente.

Black Box di Helium10

Se non hai ancora capito cosa vendere su Amazon, questo strumento ti aiuterà a trovare la tua nicchia. Black Box genera le idee di prodotti più redditizie in base al budget del venditore, la categoria di prodotto, le entrate mensili e altre metriche.

Dopo aver compilato i criteri per il tuo potenziale prodotto, Black Box analizza le migliori inserzioni e fornisce informazioni su:

  • vendite e andamento dei prezzi negli ultimi 90 giorni
  • migliori periodi di vendita 
  • vendite dell’anno precedente
  • vendite anno per anno
  • negozi che vendono lo stesso prodotto
  • e altro ancora

Una volta trovati i prodotti che vorresti provare a vendere, puoi aggiungerli a un elenco per esaminarli in un secondo momento e decidere il tuo piano aziendale.

Helium per seo amazon
Fonte: Helium

Adesso è il tuo turno!

Amazon è il colosso dell’e-commerce: se vuoi vendere i tuoi prodotti su questo marketplace, devi giocare secondo le sue regole. Ma se le segui, Amazon sicuramente ti ricompenserà e la tua attività avrà l’opportunità di prosperare.

Una volta capito il gioco, puoi passare alla nostra integrazione e iniziare la tua avventura su Amazon!

Una is an SEO content marketing specialist with a knack for linkbuilding, SEO-friendly copywriting, and building stunning landing pages. In her spare time she's an avid reader, and keeps close tabs on all things social media and mental health.

Comments

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata



Torna a tutti gli articoli

Sei pronto a provare Printful?

Collegati a una piattaforma e-commerce o effettua un ordine

Inizia ora