Inizia
Logo Blog di Printful

Blog / Guida per principianti / Come scegliere un fornitore di POD

Come scegliere il tuo fornitore di print on demand (10 consigli)

Come scegliere il tuo fornitore di print on demand (10 consigli)
Alessandra Leone

Scritto da: Alessandra Leone

9 min di lettura

Hai deciso di compiere il grande passo e di entrare a far parte del mondo del print on demand? Congratulazioni! Ora dovrai trovare un fornitore di servizi di stampa su richiesta che soddisfi le tue esigenze. Ma come scegliere quello giusto e secondo quali criteri?

In questo articolo sveleremo 10 trucchi per trovare il partner ideale e per offrire ai tuoi clienti prodotti e servizi di qualità.

Ti consigliamo però di condurre le tue ricerche tenendo presente che le necessità della tua impresa possono sempre cambiare, pertanto in futuro potresti trovarti nella situazione di dover cercare un altro fornitore. Ma passare da un provider all’altro mentre gli affari sono già in marcia può essere complicato poiché non tutti offrono gli stessi prodotti, servizi e prezzi.

Quindi, ricordati di questi 10 consigli quando cerchi il tuo fornitore!

1. Prodotti redditizi e spese di spedizione convenienti

Quale servizio di print on demand ha i prezzi migliori? Per scoprirlo, bisogna confrontare i prezzi dei prodotti e delle spedizioni. Affinché la tua attività sia redditizia, è essenziale calcolare bene le tue spese e tenerne conto quando determini i prezzi di vendita al dettaglio.

Ricorda che “più economico” non significa necessariamente “migliore”. Un partner più caro può assicurarti prodotti di una qualità superiore e l’accesso a più strumenti. Questo si traduce in clienti più fedeli e fatturato più alto.

È bene sapere che tutti i servizi addebitano sempre i costi dei prodotti e della spedizione per ogni singolo ordine effettuato. Questo sarà il costo totale di ogni articolo che vendi.

Non commettere l’errore di ignorare i costi di spedizione e ricorda sempre questo calcolo:

prezzo del prodotto + prezzo della spedizione = prezzo totale di ogni ordine


Il prezzo del prodotto comprende generalmente i costi dei materiali, della gestione e dell’imballaggio
. Alcuni servizi mostrano il totale, mentre altri li elencano separatamente, quindi a volte potrebbe essere necessario sommare tutti i prezzi per poter confrontare i fornitori.

Nei tuoi calcoli dovrai prendere in considerazione anche le spese di spedizione e, in base a questi, sviluppare la tua strategia.

Scegli un’azienda con tariffe forfettarie, quindi fisse, per evitare di dover aggiornare ogni volta i prezzi sul tuo negozio. In questo modo, ciò che vendi oggi non diventerà improvvisamente più costoso durante le festività natalizie, per esempio.

A parte questo, devi anche considerare eventuali spese per fare pubblicità al tuo negozio e per la piattaforma di e-commerce con la quale vuoi costruirlo. Inoltre, alcuni servizi di print on demand addebitano anche un abbonamento mensile, cosa che può avere un grande impatto sui tuoi profitti, soprattutto se sei agli inizi. Con Printful, ad esempio, non ci sono né canoni mensili né di iscrizione.

2. Ampia gamma di prodotti e buona qualità

Anche se prevedi di vendere solo t-shirt personalizzate, conviene collaborare con un servizio di print on demand che offra un’ampia gamma di prodotti, così, se vorrai, potrai sempre aggiungerne degli altri e ampliare il catalogo.

La qualità del materiale e della stampa non solo influiscono sul prezzo finale, ma anche sulla reputazione del tuo marchio, quindi non trascurare questo aspetto. Collaborare con un partner che offre prodotti un po’ più cari ma di qualità può valerne la pena.

Prima di mettere in vendita un prodotto, ordina un campione. Ciò ti consentirà anche di ripercorrere il processo di acquisto del tuo cliente, dall’ordine alla ricezione del prodotto. Puoi anche utilizzare i campioni per mostrare in anteprima un nuovo prodotto o per promuovere il suo lancio. Con Printful, i proprietari dei negozi possono usufruire di uno sconto del 20% quando ordinano un campione.

Apri il tuo negozio online in pochi passi, ti aiutiamo noi!

Presta molta attenzione al materiale, ai colori e alla trama. Se il campione è come te lo aspettavi, puoi essere certo che i prodotti che riceveranno i tuoi clienti avranno la stessa qualità.

tazze, felpe, magliette, berretti e cappelli da personalizzare

3. Spedizione rapida

I tempi di consegna sono una delle prime cose che i clienti controllano prima di effettuare un acquisto. Ecco come viene calcolato nel print on demand:

tempi di produzione + tempi di consegna = tempo di consegna totale 


La consegna di un prodotto personalizzato su richiesta di solito richiede più tempo rispetto a quella di un prodotto già pronto. Ma vale la pena aspettare un po’ di più, perché non solo il prodotto è personalizzato, ma la produzione su richiesta crea anche meno scarti di tessuto rispetto a quella industriale. Questo aspetto è particolarmente importante per gli acquirenti di oggi.

Spiega ai tuoi clienti i vantaggi della produzione on demand nella pagina delle informazioni o nelle descrizioni dei prodotti. Questo ti aiuterà a gestire le loro aspettative sui tempi di consegna e inoltre sapranno che stanno acquistando un prodotto personalizzato e unico, caratteristiche che ti permetteranno di fissare prezzi leggermente più alti.

Ci sono 2 aspetti da considerare per quanto riguarda l’elaborazione e la consegna:

  • in quanto tempo il tuo fornitore può elaborare gli ordini (questo può dipendere dal prodotto e dalla tecnica di personalizzazione impiegata);
  • località e zone servite. Se vuoi vendere in Italia, avrai bisogno di un partner di print on demand che consegni in Italia. Se desideri rivolgerti a diversi mercati internazionali, scegline uno che possa spedire i tuoi prodotti nei paesi e nelle regioni in cui si trovano i tuoi clienti.

4. Integrazioni multiple della piattaforma di e-commerce

Le integrazioni rappresentano il collegamento tra il servizio di stampa on demand e i tuoi clienti. Scegli un provider che si integri con la piattaforma di e-commerce che utilizzi, o desideri utilizzare per il tuo negozio online. 

Etsy, Shopify, Amazon, Wix sono solo alcune delle tante piattaforme con cui puoi creare il tuo negozio. Immagina di vendere su un marketplace come Etsy, ma dopo un po’ di tempo decidi di creare un negozio online tutto tuo. Se il servizio di print on demand da te scelto ha la possibilità di gestire più negozi, aggiungerne uno nuovo sarà facile, altrimenti non potresti nemmeno farlo.

grafica con le integrazioni disponibili con printful

5. Tecniche di stampa e di personalizzazione diversificate e innovative

Se un’azienda di print on demand investe costantemente in tecnologie di stampa all’avanguardia significa che ci tiene alla qualità dei propri prodotti e servizi.

Collabora con un fornitore che offre diverse opzioni di personalizzazione: ricamo, DTG (direct-to-garment o stampa diretta su tessuto) e sublimazione, così potrai diversificare il tuo catalogo con vari stili e prodotti.

Se desideri vendere più prodotti come magliette, tazze e collane, avrai bisogno di un servizio di stampa su richiesta che offra tecniche di personalizzazione adatte al prodotto specifico.

6. Comunicazione trasparente

Il fornitore di servizi print on demand sarà responsabile dei tuoi prodotti, quindi è importante che sia onesto e aperto su tutto.

Ciò significa non solo aggiornarti su nuove funzionalità e articoli, ma anche ammettere gli errori, avvisarti quando i prodotti sono esauriti o informarti di qualsiasi altro problema.

Avere un partner in grado di gestire situazioni impreviste è essenziale. Dai un’occhiata alle recensioni dei clienti e al modo in cui le aziende comunicano online, questo dovrebbe darti un’idea di come le aziende reagiscono di fronte a situazioni difficili.

7. Servizio clienti di qualità

Devi poter contare sul tuo partner di stampa su richiesta in caso di problemi. L’efficienza e la reattività del suo servizio clienti è quindi un criterio molto importante.

È difficile testare l’assistenza clienti prima di iscriversi a un servizio, ma puoi comunque contattare il team di supporto per fare una breve chiacchierata. Ciò ti aiuterà a determinare come l’azienda comunica con i suoi clienti.

Se lavori con un servizio POD con assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sarai in grado gestire eventuali errori molto più velocemente. Quando scegli il tuo provider, controlla anche se utilizza modalità di comunicazione diverse: chat, e-mail e telefono.

8. Recensioni

Il numero di recensioni è fondamentale: una media di 4,5 stelle su oltre 2000 recensioni è più rilevante di una media di 5 su 5 su solo 20 recensioni.

I feedback dei clienti sono facilmente reperibili online – pensa a siti specializzati come Trustpilot – e sui social media. Molto probabilmente troverai un mix di recensioni positive e negative, quindi leggine alcune per comprendere meglio l’esperienza del cliente.

9. Marchio

Il white label consente a un’azienda di offrire ai propri clienti prodotti forniti da terzi, ma con il proprio marchio.

La maggior parte dei servizi print on demand sono white label, quindi il nome del fornitore non comparirà da nessuna parte e tu potrai vendere i prodotti con il tuo marchio. Se non vuoi far sapere ai tuoi clienti che i prodotti provengono da un’altra azienda, puoi benissimo ometterlo in quanto il prodotto sembrerà spedito direttamente da te.

Le opzioni branding offerte dai vari fornitori per migliorare la visibilità di un marchio sono diverse, quindi ti basterà semplicemente cercare quale ti offre quelle più interessanti.

Ci sono due aspetti di cui tenere conto: il branding dei prodotti e dell’imballaggio. L’ideale è optare per un servizio che offra entrambi.

La cosa più comune è aggiungere il marchio sulle etichette dei prodotti, sui cartellini e sul prodotto stesso. Pensa a tutti i grandi brand: uno dei modi in cui si assicurano la visibilità è proprio contrassegnare ogni prodotto con il loro marchio. Allo stesso modo, anche tu puoi rafforzare la tua brand awareness con ogni prodotto.

Con gli acquisti online manca il contatto con il marchio, e questo è uno dei motivi principali per cui l’unboxing è diventato piuttosto di tendenza negli ultimi anni. Oltre a ciò, l’89% dei marchi digitali investe nella personalizzazione dell’esperienza del cliente, quindi anche il branding del packaging è essenziale per stare al passo con i trend del mercato.

Alcune aziende di print on demand offrono anche la personalizzazione degli imballaggi, quindi cerca servizi che permettano di aggiungere tuo logo o inserti per le spedizioni alle confezioni.

Clothing made from sustainable materials

10. Trasparenza e responsabilità sociale

Al giorno d’oggi, è difficile ignorare gli effetti del cambiamento climatico e tutti noi ormai siamo coscienti del nostro ruolo e dell’impronta che lasciamo alle nostre spalle. Tuttavia, sono proprio le aziende ad avere il maggiore impatto sul futuro del pianeta, pertanto sono loro a dover dare per prime l’esempio in termini di tutela ambientale.

L’industria del print on demand sta già affrontando parte del problema offrendo prodotti realizzati solo quando un acquisto viene effettuato. Tuttavia, c’è ancora molta strada da fare. Durante il confronto dei piani di sostenibilità dei vari fornitori, guarda se l’azienda:

  • utilizza materiali sostenibili
  • dispone di un sistema per ridurre le scorte rimanenti
  • limita gli sprechi creati nella produzione
  • riduce attivamente le emissioni di CO2

È arrivato il momento di fare la tua parte!

Adesso hai tutte le informazioni per poter confrontare i servizi di stampa su richiesta e scegliere il tuo futuro partner.

Presta attenzione a ciò che conta di più per te, in base ai tuoi obiettivi e alla tua strategia aziendale. “Crescere” può avere vari significati, come aggiungere nuovi prodotti o entrare in nuovi mercati, e i migliori servizi di stampa su richiesta ti daranno gli strumenti per fare tutto ciò che desideri.

Ricorda che puoi sempre cambiare idea se un provider non fa per te, oppure puoi lavorare con più fornitori per sfruttare i reciproci punti di forza. 

Mettiti subito al lavoro e scegli il tuo fornitore di print on demand!

Apri il tuo negozio online in pochi passi, ti aiutiamo noi!
author

Da Alessandra Leone il 18 mag 2022

Alessandra Leone

Da sempre amante dei libri e del formato cartaceo, Alessandra ha successivamente sviluppato un forte interesse per il marketing e il mondo digitale. Con un background universitario in lingue, letterature e traduzione, attualmente coltiva la sua passione per la comunicazione e la linguistica dedicandosi alla creazione di contenuti web.

Da sempre amante dei libri e del formato cartaceo, Alessandra ha successivamente sviluppato un forte interesse per il marketing e il mondo digitale. Con un background universitario in lingue, letterature e traduzione, attualmente coltiva la sua passione per la comunicazione e la linguistica dedicandosi alla creazione di contenuti web.

Cerca nel blog

Dettagli

Alessandra Leone

Scritto da: Alessandra Leone

9 min di lettura 18 mag 2022

Cos'è Printful?

Printful è un servizio di stampa e dropshipping con centri logistici in tutto il mondo. Aiutiamo i nostri clienti a seguire le proprie passioni e a trasformare le idee in marchi e prodotti.

  • Registrati gratis
  • Personalizza centinaia prodotti
  • Vendi online senza magazzino
  • Raggiungi clienti in tutto il mondo

Crea prodotti unici e inizia a guadagnare con i tuoi progetti!

Inizia