Torna a tutti gli articoli
come-trovare-una-nicchia-di-mercato-per-il-tuo-negozio-online
Guida per principianti Marketing tips

Come trovare una nicchia di mercato per il tuo negozio online: guida con 100 esempi

Di , Tempo di lettura: 8 minuti

Vorresti guadagnare online, ma non sai da dove cominciare? Oppure, gestisci già un’attività di e-commerce, ma hai la sensazione che qualcosa non vada come dovrebbe? Allora, ti diamo una dritta: la chiave del successo delle piccole imprese è rivolgersi alle persone giuste, cioè trovare la propria nicchia di mercato

Ma cosa significa nicchia di mercato? Prima di spiegare il significato di questa espressione, facciamo un passo indietro e vediamo cosa si intende per segmentazione del mercato, una nozione fondamentale per capire come individuare una e creare il proprio mercato di nicchia e definire i prodotti da vendere. 

La segmentazione del mercato è quel processo mediante il quale si suddivide il pubblico in sottoinsiemi distinti tra loro, chiamati appunto segmenti. Questa suddivisione si basa sull’identificazione di parametri e bisogni specifici di potenziali clienti. Una volta individuati e differenziati, tali consumatori vengono poi uniti in diversi sottogruppi accomunati da specifiche caratteristiche.

I criteri per dividere i consumatori e condurre una segmentazione appropriata sono tanti, ma i più significativi e più spesso utilizzati riguardano i profili demografici, variabili geografiche, socio-economiche, ma anche psicografiche come lo stile di vita, interessi e comportamenti d’acquisto.

Adesso possiamo passare alla spiegazione di nicchia e osservare alcuni esempi di nicchie di mercato più redditizie

Cos’è una nicchia di mercato?

Una nicchia (“niche” in inglese) è un segmento di mercato specializzato che attrae un pubblico specifico. Un’attività di nicchia soddisfa esigenze che non vengono accontentate da fornitori tradizionali. 

Per esempio, le forniture per ufficio sono un’ampia nicchia di mercato che può essere suddivisa in innumerevoli sottosegmenti, come forniture per ufficio ideate per mancini o notebook realizzati con materiali riciclati. 

Tuttavia, ciò che separa una nicchia da un’altra sono le persone che acquistano i prodotti. Per questo, bisogna approcciarsi al processo di ricerca tenendo presente che:

non è il prodotto o il servizio a definire una nicchia, ma le persone che lo usano. 

Dietro ogni acquisto c’è una persona, quindi pensa alla tua nicchia come a un gruppo di persone che hanno almeno un interesse, un problema o una necessità in comune. 

Vediamo adesso 4 steps che ti guideranno nella definizione di una strategia di marketing e nella ricerca di una nicchia di mercato profittevole per il tuo negozio online. Alla fine di questa guida passo passo, troverai anche 50 esempi da utilizzare nelle tue sessioni di brainstorming.

Marketing di nicchia vs vendere tutto a tutti 

Una nicchia si concentra solo su una parte del mercato, quindi potresti chiederti: “Perché dovrei scegliere come target solo una piccola frazione della popolazione? Non otterrei più vendite se mi rivolgessi a tutti?”. Non hai tutti i torti, visto che ci sono aziende come Amazon che sono in grado di vendere tutto a tutti e avere comunque successo. 

Queste imprese però sono un’eccezione. Se non suddividi il mercato e vuoi vendere a tutti, finirai per non concentrarti su nessuno e di conseguenza le tue vendite potrebbero risentirne.

Invece, i vantaggi di trovare una nicchia di mercato sono tanti:

  • Maggiore visibilità. Concentrandoti su una nicchia specifica, il tuo negozio sarà più visibile di altri ad utenti che sono pronti ad acquistare un prodotto specifico. 
  • Meno concorrenza, maggiore margine di profitto. Se le persone hanno meno opzioni tra cui scegliere, sono anche meno sensibili al prezzo. 
  • Meno spese per la pubblicità. Dal momento che ti rivolgerai solo a un segmento specifico della popolazione, non dovrai competere con i giganti del mercato con risorse infinite per le campagne di marketing. 
  • Tasso di conversione sarà maggiore. I tuoi clienti saranno più propensi ad iscriversi alla newsletter o a seguirti sui social perché un pubblico di nicchia sarà più appassionato al tuo prodotto.

Prima di creare il tuo negozio online devi conoscere esattamente il pubblico per cui lo stai fondando. Conoscere il tuo target ti aiuterà anche a capire a quale nicchia appartieni tu come cliente e a prendere decisioni più ponderate quando scegli il sottoinsieme specifico per il tuo store e quali prodotti vendere online. 

1. Ispirati alla tua esperienza personale per trovare la tua nicchia di mercato

I tuoi gusti personali, le tue preferenze e le tue esigenze ti collocano in diverse sottocategorie rendendoti un obiettivo per innumerevoli professionisti del marketing. Dai un’occhiata alle tue marche preferite, agli acquisti online che hai fatto di recente: perché hai scelto un prodotto di tale azienda e non uno della concorrenza? Cosa offre la tua marca preferita che gli altri non hanno?

The Bad Dads Club rappresenta un ottimo esempio. Si tratta di una marca di abbigliamento fondata da papà alla moda che ritenevano che l’abbigliamento e gli accessori disponibili sul mercato non rappresentassero le loro personalità creative e il loro stile di vita.

Nicchia di mercato: The Bad Dads Club
Fonte: The Bad Dads Club

Molti negozi offrono t-shirt personalizzate, ma pochissime sono le marche che si rivolgono a papà che amano motociclette e tatuaggi. Quindi, se hai mai notato limitazioni nella selezione di prodotti o servizi forniti da una nicchia a cui appartieni, prendi esempio da The Bad Dads Club e cerca di soddisfare i bisogni di questa nicchia. 

2. Identifica le tue passioni e i tuoi interessi

Se la tua marca si basa su qualcosa in cui credi o per cui lotteresti, si evolverà da sola

StomaStoma è stata creata da Nick e Darlene Abrams. Il loro figlio Owen è nato prematuro e aveva bisogno di un tubo di respirazione e di uno per l’alimentazione. Durante i lunghi ricoveri in ospedale, Nick ha notato che altre famiglie indossavano magliette con messaggi motivazionali e ha pensato che fosse un modo potente per unire le persone.

Nick è un grafico e iniziò a creare lavori per la sua famiglia e per i suoi amici, ma presto anche altre persone cominciarono ad interessarsi alle sue creazioni. Oggi StomaStoma è una comunità affiatata di famiglie con bambini che necessitano di cure mediche.

Nicchia di mercato: StomaStoma famiglia Abrams
Fonte: StomaStoma

Questo è un perfetto esempio di come puoi costruire la tua nicchia e la tua marca sulla base di qualcosa di molto personale e specifico per le persone della tua cerchia. Questo coinvolgimento ti darà anche la forza di perseverare quando ti troverai davanti a delle difficoltà. 

3. Fai delle ricerche sulla tua nicchia di mercato: brainstorming, SEO e analisi dei prodotti di nicchia

Per le tue sessioni di brainstorming munisciti di carta e penna e inizia a buttare giù qualche idea: chi è il tuo target, ovvero il tuo potenziale buyer persona? Quali interessi o bisogni lo contraddistinguono? Quali sono i prodotti di tendenza che potrebbero rimanere popolari in un futuro? Chi sono i tuoi competitor? Che prezzo hanno i loro prodotti? 

Analisi della concorrenza 

Prima di lanciare o ingrandire il tuo negozio, analizza cosa sta succedendo nel mercato. Potresti non essere a conoscenza di un nuovo competitor a cui i tuoi potenziali clienti potrebbero essere interessati o potresti scoprire che il mercato in cui stai cercando di entrare è molto più saturo di quanto ti aspettassi. 

Un po’ di concorrenza va sempre bene perché significa che ci sono delle buone opportunità di guadagno e che quindi si tratta di una nicchia di mercato redditizia. Inoltre, i tuoi competitor ti stimoleranno a migliorare la qualità dei tuoi prodotti.

Per stare al passo o anche anticipare le marche già affermate nella tua nicchia, devi capire qual è il tuo vantaggio competitivo, cosa distingue il tuo prodotto dagli altri. Quali sono le esigenze che puoi soddisfare meglio dei tuoi concorrenti? Cosa c’è di unico nel tuo approccio?

Concentra i tuoi sforzi sul dare alle persone un motivo per sceglierti. Potrebbe essere la qualità del prodotto, l’eccellente servizio clienti o la varietà di prodotti che offri; potrebbe essere qualsiasi cosa, l’importante è che attragga il pubblico appartenente alla tua nicchia per una caratteristica ben precisa. 

SEO per piccole imprese 

In passato, le piccole imprese non avevano modo di competere con le grandi aziende. Le cose però sono cambiate e occupandoti di SEO (l’ottimizzazione per i motori di ricerca) e con la giusta dedizione, potrai farti spazio anche tra i concorrenti più potenti. 

Il termine SEO si riferisce al processo attraverso il quale si cerca di migliorare la posizione del sito web su Google per attirare visitatori. Ecco una panoramica delle metriche di base che dovresti esaminare, nonché alcuni ottimi strumenti che puoi utilizzare nella tua ricerca. 

Volume e query di ricerca

Il volume di ricerca misura il numero stimato di ricerche per una determinata parola chiave (“keyword” in inglese) in un determinato periodo di tempo ed è una delle metriche più importanti che può aiutarti a valutare l’interesse e la redditività della tua nicchia. 

Con il termine query di ricerca ci si riferisce invece alle frasi o all’insieme di parole chiave usate dagli utenti nei motori di ricerca, per esprimere una richiesta o, appunto, un’intenzione di ricerca (“search intent” in inglese). 

Non creare ciò che pensi che le persone vogliano, ma quello che cercano.

Utilizza gli strumenti di marketing disponibili e individua cosa cercano le persone online e ottimizzare al meglio il tuo sito web. Ahrefs e Semrush, per esempio, ti daranno dati molto precisi al riguardo. Puoi anche usufruire di strumenti gratuiti come Answer the Public e Ubersuggest per trovare le informazioni sulle query di ricerca. 

Se il volume di ricerca è alto per una determinata parola chiave, significa che c’è molto interesse per questa nicchia, che da un lato si traduce in un elevato potenziale, ma dall’altro in molta concorrenza. Idealmente, dovresti scegliere come target una keyword con un volume di ricerca da 1.000 in su. 

Se il volume di ricerca è molto basso, non significa necessariamente che la nicchia non esiste o non è redditizia. Un volume basso di ricerca potrebbe indicare la possibilità di diventare un pioniere della tua sottocategoria. Se il prodotto non esiste, le persone non sanno come cercarlo, ma questo potrebbe trasformarsi in un vantaggio! Man mano che la tua attività continua a crescere, il volume di ricerca aumenterà insieme alla popolarità della tua nicchia.

Durante le loro ricerche, gli acquirenti online sono molto specifici, quindi presta particolare attenzione alle cosiddette long-tail keywords (letteralmente, “parole chiave a coda lunga”). “Bracciale personalizzato in oro rosa” avrà molte meno ricerche rispetto a “gioielli da donna”, ma è una ricerca effettuata da qualcuno che sa esattamente cosa vuole comprare.

Nicchie di tendenza e prodotti di nicchia emergenti

Quando scegli i prodotti per il tuo negozio online, tieni d’occhio le tendenze. Non cadere però nella tentazione di seguire una moda passeggera! Usa Google Trends per scoprire quali prodotti di nicchia hanno una tendenza costante e in crescita. Se vuoi che il tuo e-commerce cresca e resista alle mode passeggere, concentrati su qualcosa di più duraturo. Considera, inoltre, che esistono modelli di business come il dropshipping che consentono di testare la vendita di prodotti diversi senza grandi investimenti.

4. Proponi una soluzione a un problema del tuo pubblico di nicchia

Ora che hai svolto la tua ricerca, devi analizzare di cosa esattamente hanno bisogno i tuoi clienti. 

Crea il tuo negozio per le persone, non per i prodotti.

Non devi semplicemente fornire al tuo pubblico un altro prodotto, ma devi pensare a come risolvere i loro problemi. Analizza quali sono i loro bisogni e determina se puoi effettivamente fornire una soluzione. 

Osserviamo un altro esempio. Iconspeak è una marca che vende magliette per i viaggiatori ed è un’ottima dimostrazione di una nicchia emersa da un processo di risoluzione dei problemi. I co-fondatori di Iconspeak, Georg e Florian, si sono imbattuti per caso nell’idea del loro progetto. 

Durante un viaggio nel sud-est asiatico hanno avuto più volte vari problemi con le loro motociclette e hanno dovuto trovare la maniera di comunicare con la gente del posto per trovare le officine. Le immagini parlano un linguaggio universale, quindi hanno iniziato a disegnare su carta ciò di cui avevano bisogno. L’utilizzo di queste immagini è stato abbastanza ricorrente nel corso del loro viaggio e si è rivelato molto utile, quindi hanno deciso che sarebbe stato più comodo metterli su una t-shirt. E fu così che nacque Iconspeak! 

Mercati di nicchia: Iconspeak esempio t-shirt
Fonte: Iconspeak

Questo è un caso di nicchia da manuale! Georg e Florian hanno scoperto una nicchia (viaggiatori indipendenti) con un bisogno specifico (trovare un modo semplice per comunicare quando non si riesce con le parole) e hanno fornito una soluzione unica con le loro t-shirt, un prodotto di nicchia.

Oltre 100 esempi di nicchie di mercato per trovare quella adatta al tuo negozio online e creare prodotti di nicchia 

Come promesso, ecco 50 esempi di mercati di nicchia da cui prendere spunto per il tuo store online. Ovviamente, non si tratta di un elenco esaustivo, per cui sentiti libero di mescolare e abbinare questi argomenti per creare la tua nicchia.

  1. Moda (esempio di marca: District of Clothing
  2. Viaggi (Iconspeak)
  3. Genitorialità (Classic Dad, The Bad Dads Club
  4. Malattie rare (StomaStoma)
  5. Religioni (PAL Campaign)
  6. Vicinato e quartieri (#muhoov)
  7. Falegnameria (Nick’s Wood Shop)
  8. Parchi e spazi verdi (Love MPLS parks)
  9. Attrezzature per allenamento (Kettlebell Kings)
  10. Social media per animali domestici (We Rate Dogs)
  11. Realtà virtuale e aumentata
  12. Tecnologia portabile
  13. Vivere senza rifiuti
  14. Diritti civili
  15. Body positivity
  16. Comunità LGBTQ 
  17. Riciclaggio
  18. Cucina vegana
  19. Sport paralimpici
  20. Genitori a tempo pieno
  21. Genitori single
  22. Genitori in attesa
  23. Sposini
  24. Viaggiare da soli
  25. Decorazioni per appartamenti piccoli
  26. Vita in camper
  27. Benessere degli animali
  28. Razze di cani e gatti
  29. Animali domestici non comuni
  30. Animali con bisogni speciali
  31. Santuari per animali
  32. Birdwatching
  33. Accessori per animali da compagnia
  34. Specialità di caffè
  35. Birra artigianale
  36. Cucina locale e gourmet
  37. Cibo fatto in casa
  38. Mixology
  39. Meditazione e tecniche di rilassamento
  40. Attrezzi per la ginnastica posturale
  41. Ciclismo
  42. Cura personale
  43. Meme
  44. Citazioni demotivanti 
  45. Hand lettering e calligrafia
  46. Mancini
  47. Preferenze tecniche
  48. Navigazione e canoe
  49. Geocaching (“caccia al tesoro”)
  50. Biohacking

Se nessuna di queste idee ti convince, abbiamo preparato altri esempi di nicchie di mercato che puoi scaricare tramite il form alla fine di questo articolo.

È ora di scegliere la tua nicchia!

Abbiamo trattato gli aspetti principali per aiutarti a trovare il tuo posto nel mondo dell’e-commerce. Per ricapitolare, ecco i 4 punti da tenere a mente per trovare la propria nicchia di mercato:

  • Scopri a quale sotto-categoria appartieni tu come cliente
  • Scegli un ambito per cui senti di avere un forte interesse
  • Ricerca quanto il pubblico è interessato alla tua nicchia
  • Identifica un problema e proponi una soluzione

Adesso è arrivato il momento di applicare queste tecniche nella vita reale. Agire può essere la cosa che più spaventa ogni imprenditore, ma non temere perché se ti attieni a queste indicazioni non sarà un salto nel buio. 

Raccontaci nei commenti com’è andata, ci piacerebbe tantissimo conoscere la tua esperienza!

Madara is a content marketer for the Printful Blog. Her background in linguistics and belief in the power of SEO come in handy when she’s creating content that inspires ecommerce store owners and helps them grow their business.

Comments

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata



Torna a tutti gli articoli

Sei pronto a provare Printful?

Collegati a una piattaforma e-commerce o effettua un ordine

Inizia ora