Torna a tutti gli articoli
donna che sorride con un cellulare in mano
Guida per principianti Marketing tips

Social media marketing per il 2022

Di , 25 maggio 2022 Tempo di lettura: 8 minuti

In un mondo in cui i bambini vengono tirati su a pane e tecnologia, chiedersi perché sia importante fare social media marketing, ovvero utilizzare i social media per promuovere i propri prodotti e servizi, diventa ridondante. Capire come farlo in modo efficace, però, è tutto un altro paio di maniche: se sei agli inizi del tuo viaggio nel mondo dell’imprenditoria, ti ci vorrà un po’ di tempo per individuare la strategia di marketing ideale per te e per il tuo marchio. 

Come se questo già non bastasse a rendere le cose più complesse, ci si mettono anche la miriade di piattaforme disponibili e le tendenze che cambiano da un giorno all’altro.

Ma non preoccuparti, siamo qui proprio per dissipare ogni tuo dubbio! Diamo dunque un’occhiata ai social media più importanti e alle strategie di digital marketing che li accompagnano.

Quali social media usano i tuoi clienti?

Per prima cosa, dovrai pensare in modo strategico a quali piattaforme utilizzare per il tuo piano di social marketing. Il nostro consiglio? Scegli solo quelle che vengono usate di più dal tuo pubblico di riferimento, così avrai anche tutto il tempo di creare contenuti ad hoc e di qualità.

Analizza i tuoi competitor. Chi seguono sui social media? E chi li segue? A volte, fare un po’ di stalking paga: dare un’occhiata alla rete clientelare di un concorrente diretto non solo ti aiuterà a capire a che pubblico rivolgerti, ma anche a scegliere le migliori piattaforme su cui fare web marketing.

Esamina le tue Buyer Personas. Una volta capito chi sono i tuoi papabili clienti, scopri quali piattaforme social utilizzano maggiormente. 

Chiedi ai clienti. Trova il momento giusto nella loro esperienza d’acquisto per inviare loro un’email o un sondaggio e scoprire su quale social network sarebbero più propensi a seguirti. Se perferisci domandarglielo in modo più indiretto, chiedi loro dove hanno sentito parlare di te.

Dove chiacchierano i tuoi consumatori? Usa Google Alert per tenere d’occhio le parole chiave del tuo settore e i tuoi concorrenti. Imposta un avviso per ricevere notifiche ogni volta che viene menzionato un tuo competitor e presta attenzione a quali piattaforme si ripetono di più.

Ricorda, però: c’è una differenza enorme tra utenti e utenti attivi. Solo perché molti dei tuoi clienti si trovano su una piattaforma social, non significa che la stiano utilizzando attivamente. Ad esempio, a sentire Meta stesso, il 16% degli account Facebook sono falsi o dei duplicati.

Strumenti: Google Alert tiene traccia delle menzioni del tuo marchio e delle notizie del settore.

Buone prassi sui social media

Una volta identificati i social media che il tuo pubblico utilizza maggiormente, è tempo di pensare a una strategia di digital marketing vera e propria. Che tipo di contenuti vuoi pubblicare? Come interagirai con i follower? Con che frequenza pubblicherai? Come porterai traffico al tuo negozio?

Ogni piattaforma ha sfaccettature e punti di forza tutti suoi. Tuttavia, ci sono alcune best practice che si applicano a qualunque dei social più usati e che dovrebbero essere prese in considerazione su tutta la linea.

Costanza e coerenza. Assicurati di pubblicare contenuti regolarmente e di mantenere una coerenza visiva e comunicativa che porti le persone ad interessarsi al tuo brand.

Livelli di interazione. Scopri quali giorni e fasce orarie registrano i più alti livelli di interazione per il tuo pubblico e condividi i tuoi contenuti di conseguenza.

Analisi dei dati. Alcune piattaforme hanno strumenti integrati che ti aiuteranno a capire come stanno andando il tuo profilo e i tuoi post (Facebook Insights, Twitter Analytics, ecc.). Usali per ottimizzare i tuoi contenuti. Puoi anche decidere di utilizzare strumenti di terze parti per ottenere informazioni migliori.

Pagina del profilo. Assicurati che la descrizione “su di me” sia accurata e coerente su tutte le piattaforme. Ove possibile, includi un link al tuo negozio.

Foto del profilo e immagine di copertina. Anche qui, assicurati che siano coerenti con il tuo marchio e che aderiscano alle dimensioni di ciascuna piattaforma.

Strumenti: Canva per creare post visivamente accattivanti per i social media, Hootsuite per programmare i post sui social media.

I 5 giganti dei social media: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, TikTok

A ben guardare, ci sono millemila social media che potresti utilizzare, ma sarebbe una follia pensare di poter star dietro a ognuno di loro (o di poterli racchiudere tutti in questo articolo). Per questo motivo, oggi ci limiteremo a dare un’occhiata alle 5 piattaforme più utilizzate in Italia e nel mondo.

Facebook

Partiamo con il rispondere alla domanda che si stanno facendo tutti ormai da un paio d’anni: Facebook è morto? In realtà, dal punto di vista del digital marketing, gode di ottima salute. Instagram e TikTok avranno sì una crescita nel numero di iscritti e utenti attivi maggiore, nonché un’età media molto più bassa, ma questo non è tutto ciò che conta. 

La fascia demografica che pullula Facebook, ovvero quella degli over 40, può infatti essere definita “con portafoglio”: persone che lavorano da tempo e sono autonome nel scegliere cosa e come acquistare. Un tipo di cliente che non troveremo mai su TikTok, insomma. Vediamo come utilizzare al meglio la piattaforma.

1. Sfrutta l’effetto vetrina. Per saperne di più su un’azienda, molte persone si affidano ancora a Facebook. Fai quindi in modo di avere una pagina aggiornata, visivamente accattivante e con tutte le informazioni di cui un potenziale cliente possa aver bisogno. E non dimenticare di aggiungere il link al tuo sito web nella biografia!

2. Comunica con i clienti tramite Messenger. Potersi interfacciare direttamente con l’azienda aiuterà i tuoi potenziali consumatori ad avere maggiore fiducia nel brand. 

3. Utilizza Facebook Ads. Lo strumento pubblicitario di Facebook ti permetterà di creare inserzioni che andranno ad apparire nella home di utenti altamente targhettizzati e di portare maggiore traffico sul tuo sito web.

Ricorda: la parte più utile di Facebook sono proprio i dati unici che raccoglie sui suoi utenti e che ti permetteranno di creare annunci con il maggior engagement possibile.

Strumenti: Nosto per creare annunci di retargeting su Facebook.

Twitter

Con il suo limite di 280 caratteri e una media di 6.000 tweet al secondo, Twitter è la piattaforma ideale per intrattenere conversazioni con i follower. Dei suoi 330 milioni di utenti attivi, ce ne sono 145 milioni che effettuano l’accesso quotidianamente e la maggior parte lo utilizza fuori casa. Ricorda, però, Twitter è famoso per essere frenetico: i tuoi post compariranno nella home dei tuoi follower, ma solo per un momento! Verranno infatti velocemente sotterrati da una miriade di altri tweet. Ecco dunque un paio di consigli per sfruttare al meglio la piattaforma.

1. Pubblica post con contenuti visivi. I tweet con immagini ricevono più like, condivisioni e retweet rispetto a quelli di solo testo. Inoltre, essendo Twitter il regno della semplicità e immediatezza, solitamente i post con meno di 100 caratteri ottengono un engagement del 17% in più rispetto a quelli più lunghi.

2. Utilizza gli hashtag (il simbolo #) nei tuoi tweet per raggiungere un maggior numero di persone: quando qualcuno cercherà l’hashtag che hai usato, il tuo post apparirà nell’elenco dei risultati. Inoltre, ​​i tweet con hashtag ricevono il 12,6% in più di engagement rispetto a quelli che non ne hanno. Dunque rimboccati le maniche, cerca gli hashtag di tendenza e incorporali nei tuoi tweet (questo suggerimento vale anche per Instagram, Tiktok e tutte le altre piattaforme che utilizzano gli hashtag).

3. Twitta durante le ore di punta, le pause pranzo e i fine settimana. Twitter viene utilizzato principalmente fuori casa, ad esempio sui mezzi pubblici o nelle pause tra una riunione e l’altra, quindi i momenti ottimali per pubblicare contenuti sono proprio quelli.

Strumenti: Twubs per scoprire e seguire hashtag popolari

Instagram

Da quanto visto fin’ora, sembra proprio che i contenuti con elementi visivi ottengano una maggiore attenzione da parte degli utenti. Vorrà mica dire che una piattaforma incentrata su foto e video è destinata a diventare popolare? Beh, pare proprio di sì, tanto che l’engagement di Instagram è in genere 15 volte superiore a quello di Facebook. Andiamo a vedere come portare traffico al tuo negozio con questo social.

1. Condividi Storie Instagram di frequente. Queste ti permetteranno non solo di informare i tuoi follower senza intasare il loro feed di post, ma anche di avere accesso a funzionalità utili quali le Storie in evidenza, quelle shoppable o sponsorizzate e l’aggiunta di link.

2. Scegli gli hashtag giusti. Questi sono utili sia per farti trovare dagli utenti che per  monitorare i tuoi competitor.

3. Rendi il tuo profilo una seconda pagina web. Utilizza uno stile visuale immediatamente riconoscibile e aggiungi alla biografia il link al tuo sito web e ai tuoi prodotti.

4. Libera la creatività. Instagram è IL social in cui pubblicare foto dei tuoi prodotti, ma non limitarti ai soliti scatti con sfondo bianco: dacci dentro con articoli in contesti reali e outfit che siano d’ispirazione per i tuoi follower.

Per saperne di più, dai un’occhiata alla nostra Guida su come vendere su Instagram.

Strumenti: Repost per ripubblicare le foto dei tuoi clienti, Iconosquare per l’analisi dell’account Instagram.

Pinterest

Con più di 442 milioni di persone che lo utilizzano e con il 77% di loro che ha scoperto nuovi prodotti o marchi proprio sulla piattaforma, Pinterest è oggi un mezzo molto potente nel guidare le vendite. Vediamo come approfittarne.

1. Aggiungi il pulsante Salva (Pin it) ai prodotti sul tuo sito web in modo che gli utenti di Pinterest possano salvarli facilmente sulle loro bacheche. Assicurati che la piattaforma mostri automaticamente un’immagine di qualità e una descrizione compresa tra 200 e 300 caratteri.

2. Utilizza le fotografie giuste. Come su Instagram, qui le immagini sono fondamentali: quelle che funzionano meglio sono generalmente minimaliste e in formato verticale.

3. Non limitarti a pinnare solo i tuoi prodotti: crea bacheche curate con post variegati che possano piacere al tuo pubblico e che si adattino bene al tuo marchio.

TikTok

Con oltre 1 miliardo di utenti registrati provenienti da oltre 150 paesi, TikTok si è imposto come nuovo grande social media da tenere d’occhio. Per la tua strategia di digital marketing, tieni però da conto che un quarto dei fruitori della piattaforma ha meno di 29 anni. La parola d’ordine? Video brevi e potenzialmente virali. Ecco come trarre il meglio da questa novità.

1. Individua il tuo pubblico di riferimento. Per farlo, cerca hashtag rilevanti per il tuo prodotto o servizio all’interno dell’app: troverai una community di persone interessate proprio a quello che offri.

2. Crea campagne di digital marketing coinvolgenti. Attingi alle tendenze nella community o creane di nuove basate su hashtag, sfide o coreografie e invita gli utenti a partecipare.

3. Collabora con gli influencer. Chi meglio di loro può sapere come approcciarsi all’utente medio di Tiktok? Sceglili non solo sulla base del tuo target di riferimento, ma anche su quella dei contenuti che vuoi condividere.

Per saperne di più, dai un’occhiata alla nostra Guida su come vendere su TikTok.

Marketing 101 per i negozi di e-commerce

Il regno del marketing è incredibilmente vasto e va ben oltre i social media. C’è molto da assorbire e sperimentare: se hai appena cominciato a muovere i primi passi nel mondo dell’ecommerce, il nostro suggerimento è di utilizzare quante più risorse possibili per saperne sempre di più. Leggi articoli del settore, ascolta podcast sulle ultime novità e fai esperimenti per capire cosa funziona meglio per il tuo negozio. Se non sai ancora bene da dove iniziare, ecco un paio di strategie di marketing di cui dovresti tener conto.

Marketing via email

C’è poco da fare: il modo più diretto per raggiungere i tuoi clienti è sicuramente tramite il loro indirizzo email. Qualunque sia l’argomento che vuoi affrontare, però, assicurati di inviare email che i tuoi clienti vorranno effettivamente aprire. Scopri come fare con la nostra Guida pratica all’email marketing.

Concorsi e omaggi

La parola ‘gratis’ sta agli esseri umani come un orsacchiotto sta al miele. Non c’è nulla che attiri di più un potenziale cliente della possibilità di ottenere prodotti gratuiti o codici sconto: se vuoi spargere la voce sul tuo marchio, inizia dunque a promuovere concorsi a premi sui social media. Potresti crearne uno che comprenda l’utilizzo di un hashtag particolare o il dover taggare gli amici, ad esempio.

Prova sociale

Al giorno d’oggi, i consumatori hanno molta più fiducia negli altri clienti di quanta non ne abbiano nei marchi stessi. Per sfruttarlo a tuo vantaggio, aggiungi recensioni al tuo negozio e incoraggia i clienti a condividere le loro esperienze positive e a pubblicare le foto dei tuoi prodotti sui social media. Da questo punto di vista, avere una community fedele è fondamentale.

Analisi dei dati e sperimentazione

Detto ciò, nessuno di questi sforzi farà la differenza se non sai come stai andando. Imposta alcuni benchmark e monitora l’efficacia dei tuoi post, email e concorsi. Ci vorrà del tempo per conoscere a fondo la tua nicchia e capire cosa funziona, quindi non scoraggiarti e continua a sperimentare con il social media marketing!


Apri il tuo negozio e vendi sui social con Printful!


Italian Content Marketing Specialist @ Printful. Storyteller poliglotta con una mente curiosa, una Specializzazione in Graphic Design & Brand Development e un grande interesse per tutto ciò che riguarda social media, arte e psicologia.

Comments

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata



Torna a tutti gli articoli

Sei pronto a provare Printful?

Collegati a una piattaforma e-commerce o effettua un ordine

Inizia ora chevron-right